Sabato, 14 Aprile 2018, al Liceo Pitagora B-Croce, si è tenuto l’incontro in Aula Magna con il professore Sergio Tanzarella. Egli è docente di Storia Della Chiesa presso la facoltà Teologica dell’Italia meridionale, dove dirige l’istituto di Storia del Cristianesimo.Il professore Tanzarella ha curato l’epistolario di Don Lorenzo Milani, il quale è stato un presbitero, scrittore ed educatore italiano. Nel 1954  Don  Milani venne mandato a Barbiana, dove iniziò il primo tentativo di scuola a tempo pieno per le classi popolari. Lo scopo era quello di permettere agli alunni di giungere tutti ad uno stesso livello minimo d’istruzione, garantendo l’uguaglianza.

Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, il professore  Tanzarella ha risposto ad alcun domande poste dagli alunni delle classi quinte. Essi, infatti, hanno chiesto spiegazioni circa gli scritti di Don Milani sui quali si sono innestate aspre polemiche. I cappellani militari emanarono un comunicato stampa accusando i giovani italiani obiettori di coscienza di viltà. Don Milani, invece, rispose con una lettera in loro difesa, chiedendo rispetto per chi accetta il carcere per l’ideale della non-violenza. Per questo scritto egli venne denunciato da un gruppo di ex combattenti e messo sotto processo. Il professore Tanzarella ha reso evidente la sua disapprovazione di questi comportamenti. Egli, inoltre, ha affermato che oggi la figura di Don Milani viene molto strumentalizzata soprattutto nelle scuole. Quest’ultime diffondono l’idea che i propri principi relativi all’insegnamento siano sulla base di quelli divulgati da Milani all’interno della scuola di Barbiana. Spesso viene riproposto il motto “I CARE”, che in inglese significa “mi sta a cuore”. Tuttavia, Tanzarella ritiene che quei principi  possono appartenere soltanto alla scuola di quel tempo che richiedeva particolari esigenze. I ragazzi, infatti, erano impegnati tutto il giorno e sette giorni alla settimana, mentre oggi risulta difficile trattenere gli alunni nelle aule per più di 5 o 6 ore al giorno.

In mattinata sono intervenuti al colloquio anche il professore Palmisciano, i sacerdoti della Santissima Trinità e dei Salesiani di Torre Annunziata e alcuni esponenti delle Forze dell’Ordine. Essi hanno reso la discussione molto più attuale facendo riflettere i giovani sul fatto che tali problemi, quali l’ obiezione di coscienza, l’ uguaglianza, l’ istruzione e il rispetto non sono poi così lontani dalla società odierna.

COLLARO MIRIANA VB CLASSICO

Facebooktwittergoogle_plus