Nel corso dell’ultimo decennio il percorso lavorativo dei giovani ha incontrato molti ostacoli dovuti alla crisi economica che sta affrontando l’Europa. Spesso i giovani sono costretti a seguire percorsi di studio e ad accettare proposte di lavoro senza seguire le proprie passioni. Nel 2018, come devono comportarsi i ragazzi di fronte alla crisi? Devono adeguarsi o possono seguire le proprie passioni?

Con la diminuzione dei posti di lavoro i ragazzi sono poco motivati e spesso perdono interesse per il lavoro e anche per lo studio: secondo alcuni dati statistici, in Italia l’11 % dei giovani non è interessato né a studiare né a lavorare.

Risultati immagini per no allo studio

Come afferma Mario Sensini:” Questo crollo dell’occupazione giovanile investe l’Europa e l’Italia da anni e sono stati soprattutto i giovani a pagare il conto di questa crisi e spesso sono costretti ad arrendersi o ad adeguarsi”. I giovani italiani sono come dei cani legati ad un carro in movimento, se non seguono la direzione del carro e provano ad andare nella direzione opposta provano dolore, se invece si adeguano e seguono la direzione del carro, accettando quindi qualsiasi richiesta lavorativa, non provano dolore.

Infatti molte volte il lavoro che si riesce ad ottenere con un titolo di studio elevato non sempre corrisponde al percorso formativo intrapreso. Si dovrebbe avere una completa coerenza tra titolo posseduto e lavoro svolto ma non sempre è così. Quante volte si sente al telegiornale di giovani laureati che lavorano nei fast food?

Inoltre molti corsi di laurea stanno morendo. Basti pensare alle facoltà di filosofia e di lettere che offrono poche possibilità lavorative scoraggiando i ragazzi che vogliono seguire quella strada e che, per non limitare le proprie possibilità lavorative, non seguono le proprie passioni.

Per fortuna non tutti i ragazzi si arrendono facilmente. Alcuni intraprendono comunque una strada tutta loro, una strada solitaria che può portare al fallimento ma anche alla fama, ma una cosa è certa: questa è una delle poche strade che porta alla passione. E’ importante svolgere un’occupazione che piace  e interessa: comporta il non lavorare male per tutta la vita riuscendo a svolgere i propri compiti meglio di chi non segue la propria passione.

Molti ragazzi si creano il proprio lavoro offrendo occupazione anche agli altri, semplicemente cercando di realizzare i propri desideri. Come diceva Steve Jobs :“ Abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione, tutto il resto è secondario.”

Risultati immagini per steve jobs

Facebooktwittergoogle_plus