Ai giorni nostri la situazione della donna all’interno della società è cambiata. La donna ha più diritti rispetto al passato, anche se in alcuni paesi questi diritti non sono ancora riconosciuti. Nonostante ciò, a volte l’uomo assume degli atteggiamenti irrazionali nei confronti della donna. Per esempio, non rispetta la sua libertà, è troppo possessivo oppure non accetta le sue decisioni con fare testardo. Questi atteggiamenti spesso sfociano in episodi violenti nei quali l’uomo non si rende conto del male che sta causando.

 

 

 

 

 

 

Cose da uomini” è un progetto che stimola le persone (soprattutto gli uomini) a rispettare la donna che hanno accanto. Questo progetto si divide in cinque parti, proprio come il numero di giocatori di una squadra da calcio. I protagonisti, infatti, sono appunto cinque amici che partecipano a un torneo di calcio, che saranno destinati a perdere, proprio come tante altre cose nella vita. I protagonisti impareranno ad accettare un rifiuto, maturando e imparando ad amare le cose belle della vita.

Un episodio particolarmente significativo è quello dedicato a Nicola, un uomo che, pur affrontando la disoccupazione, ogni giorno riesce a trovare la forza di andare avanti nei suoi figli e nella moglie. Nel 2017 molti uomini si trovano nella situazione di Nicola: non sono indipendenti economicamente e non chiedono l’aiuto del proprio partner perché troppo orgogliosi.

L’uomo deve affrontare le proprie insicurezze e parlarne liberamente con la donna amata e non deve sentirsi inferiore alla donna. L’inferiorità nel 2017 non può essere ammessa, perché tutte le persone sono uguali e hanno gli stessi diritti.

In conclusione, la donna deve essere rispettata e deve avere gli stessi diritti dell’uomo, perché nella vita è possibile ottenere dei risultati solo con il rispetto, e non con la violenza. E’ necessario che le persone abbiano la possibilità di esprimere ciò che sono, rispettando le idee altrui.

Facebooktwittergoogle_plus