Leggere la vita dalle mani? In realtà è possibile. E quando si dice questo, non ci si riferisce alle pieghe!

Molteplici usi e funzioni dei nostri arti prensili

Le mani svolgono innumerevoli funzioni e, proprio mediante queste, indicano un percorso di vita: quello dell’umanità. Infatti, l’uomo è diventato tale costruendo il suo domani! Alla base di tutto è l’abilità prensile. Dalle azioni primarie del manipolare e del gesticolare si diramano innumerevoli altri usi e perché no, tradizioni. In primis l’utilizzo delle mani è servito ad accendere il fuoco e da lì il resto è noto… La storia dell’uomo comincia dai suoi arti e procede insieme a questi.

La mano è fondamentale. Basti considerare soltanto il verbo “fare” per ricordarsi che a seguire ritroviamo molto spesso oggetti pratici. E “fare” si dice più volte di quanto si creda!

Costruire permette di sviluppare le nostre idee. Gesticolare consente di comunicare in modo non verbale.
Toccare aiuta a sentire e a capire la materia. Ma le mani svolgono anche un altro secondario e non superfluo ruolo: quello di creare arte; e l’arte collega la creazione alla comunicazione e ai sentimenti, permette di esprimersi e trarre dal proprio punto di vista il meglio di ciò che si osserva.
E poi, il gesto più nobile non è forse dare una mano? Eppure anche la guerra è considerata un’arte!
La stessa guerra che porta con sé la morte. Strumenti così preziosi come le mani possono provocare anche l’effetto opposto: distruggere. Così, a questo punto è evidente la necessità di usarle bene.

Sta alla società scegliere cosa fare con i propri mezzi e la scelta migliore resta sempre il comunicare.

“La vita è nelle nostre mani”: adesso si possono comprendere a pieno queste parole.

 

Facebooktwittergoogle_plus