“Siamo felici per queste vittorie, sono state partite molto sofferte, ma il basket è anche questo. Vogliamo portare il trofeo a casa”, ha affermato il coach Ammirati al termine della partita.

La squadra del liceo Pitagora. Basket

Al Liceo Pitagora – B. Croce, la squadra allenata da Federico Ammirati e composta da Davide Mazzola, Mario Veropalumbo, Tony Ascione, Davide Morrone e Davide Vecchione, è sempre più una big dei  GSS (giochi sportivi studenteschi) di basket. Dopo essersi imposta nei preliminari contro il “Nobel” di Torre del Greco, il “Silvestri” di Portici ed il “Nitti” di Portici, non concedendo  spazio agli avversari, vincendo tutte le tre partite del girone e staccando il pass per le semifinali. Le semifinali sono state un’ulteriore conferma della forza di questo gruppo che, presso San Giorgio, accompagnato dal professore Mercurio e dalla professoressa Bellerani, ha affrontato due partite ricche di agonismo e grinta. Nel primo match il Pitagora si è imposto sull’ istituto Calamandrei di Napoli, dopo una gara molto combattuta e decisa solo allo scadere del tempo. Nel secondo match, la squadra del liceo torrese ha compiuto una vera e propria “Remuntada”, prendendo in prestito un termine calcistico che ben si presta a descrivere “l’impresa” realizzata. Una vittoria in rimonta sul liceo “Don Milani” di Gragnano, il quale a un certo punto credeva di essere già qualificato al turno successivo, senza fare i conti con i giocatori torresi. Essi non hanno mollato la presa, hanno colpito gli avversari giocando ogni pallone e macinando punti su punti che hanno permesso al liceo torrese di qualificarsi per la finale senza bisogno di scendere in campo per l’ultima partita. Da riportare anche la vittoria  del liceo “Calamandrei” sul liceo di Gragnano, una gara a senso unico.

 

Facebooktwittergoogle_plus