taekTae, dare un calcio, kwon, pugno, do, arte: sono le tre parole che formano il termine Taekwondo, un’arte marziale destinata a potenziare non solo il fisico, ma anche lo spirito di chi lo pratica. È un’arte di combattimento che prevede l’uso delle mani e dei piedi per colpire l’avversario con pugni e calci in volo. La FITA, Federazione Italiana Taekwondo, e la UNITAM, Unione Taekwondo e Arti Marziali stanno cercando di avvicinare i giovani a questa disciplina che dal 2000 è entrata a far parte delle discipline olimpiche. Il 27 e il 28 febbraio scorso è stata organizzata proprio dalla UNITAM la dodicesima edizione del trofeo internazionale Poomsae e Sparring tenutasi a Cervia, dove Donato Arcella e Giovanni D’Avino, due alunni del “Liceo Statale Pitagora – Croce” di Torre Annunziata, sono saliti sul podio, aggiudicandosi in due diverse categorie la medaglia d’oro. I due atleti, tesserati del New Health Club del maestro Franco Cirillo, sono i nuovi talenti del taekwondo del liceo sotto la guida del maestro Giovanni Taranto, attualmente direttore tecnico del settore Taekwondo del liceo. Dopo il trofeo internazionale di Cervia i due giovani atleti si sono cimentati il 13 marzo anche nei regionali Unitam di combattimento, conquistando la medaglia d’argento. Ai regionali si sono messi in luce altri due alunni dello stesso liceo, Raimondo Boccia e Antonio Fucentese, che insieme ad Arcella e D’Avino, parteciperanno ai campionati italiani di combattimento UNITAM. Una bella soddisfazione per l’intero liceo che sarà rappresentato da questi quattro alunni ai prossimi importanti eventi di Taekwondo.

Facebooktwittergoogle_plus